DETTAGLI DIMENTICATI?

Ad oggi, 8 gennaio 2018, hanno dato la loro disponibilità a lavorare alla Commissione in oggetto:

  • Angelo Contessa, del Consorzio Alveare, Coordinatore delle Commissioni;
  • Mario Caputo del Consorzio Oscar, Consigliere dell’UCSI;
  • Alessio Bozzetto, Consigliere dell’UCSI;
  • Stefania Taurino, del Consorzio Alveare;
  • Alberto Drezza, del Consorzio C.S.E.;
  • Francesco Zaccone, libero professionista;

Problematiche e sollecitazioni

Consorzi Stabili e Legislazione di settore

  • I Consorzi Stabili, in costante aumento, si dimostrano un efficace strumento al servizio e per la crescita delle Piccole e Medie imprese, nonostante la legislazione in materia di appalti pubblici risulti lacunosa, di contradditoria interpretazione e talvolta ostativa agli scopi: vedasi, ad esempio, il comma 2 della��art.47 del Codice Appalti.

 

  • La��U.C.S.I. ritiene urgente ed indispensabile che il nuovo Parlamento completi la normativa di settore, anche legiferando una disciplina organica per i Consorzi, tale da esaltarne i ruoli, le funzioni e le specifiche prerogative.

Risorse pubbliche e private

  • La grave crisi economica, ormai decennale, ha inciso molto profondamente nel settore delle costruzioni e delle infrastrutture, pubbliche e private, anche a causa della riduzione costante degli investimenti pubblici e delle difficoltA� perduranti nel ricorso al credito bancario. Nel decennio trascorso il mercato di settore lamenta la perdita di oltre il 30% degli operatori economici, di circa quindicimila aziende e di oltre seicentomila addetti.

 

  • Si rende indifferibile la��assunzione di scelte economiche tese a favorire la ripresa degli investimenti nei settori strategici a servizio del territorio urbano ed extraurbano, per la protezione ed il risanamento del suolo, per la prevenzione antisismica del patrimonio edilizio, per la manutenzione e lo sviluppo dei servizi e delle infrastrutture, per le energie alternative rinnovabili, per le tematiche ambientali e per la��innovazione. Gli incentivi per la��edilizia privata vanno resi strutturali ed ampliati. Gli strumenti alternativi di investimento, quali Project financing e Leasing immobiliare, vanno divulgati e facilitati per la��accessibilitA�.

Normativa fiscale ed agibilitA� amministrativa

  • La complessa normativa fiscale, quale quella in materia di Split Payment e Reverse Charge, unitamente alla��abnorme produzione documentale che la��attuale burocrazia richiede, in tutte le fasi gestionali dei Consorzi Stabili e delle aziende consorziate, non favoriscono la competitivitA� e la crescita delle Imprese, provocando gravi difficoltA� finanziarie e limitandone la��operativitA�.

 

  • I Consorzi Stabili sollecitano da due anni il nulla osta comunitario per la��approvazione della norma relativa alla��applicazione del Reverse Charge nella fatturazione delle Imprese consorziate nei confronti dei propri Consorzi, come legiferato nella Finanziaria per il 2016. Occorre risolvere urgentemente tale problematica. La��agibilitA� amministrativa deve concretizzarsi: nella semplificazione delle procedure, nella riduzione degli adempimenti e degli atti documentali, nel restringimento delle tempistiche, nella��agevolazione dei rapporti con le strutture pubbliche.

La buona Impresa

  • Le problematiche relative a tematiche quali Antimafia, Qualificazione degli Operatori economici, Avvalimento, Subappalto, quando non realizzano un effettivo coordinamento legislativo, possono produrre ostacoli e distorsioni al regolare e produttivo funzionamento delle Imprese e dei Consorzi Stabili nei Lavori Pubblici.

 

  • Per la��Antimafia: ridurre e normare i tempi per il rilascio della��iscrizione alla a�?White Lista�?; inserire la A�Black ListA� nella normativa; disciplinare la��applicazione della��interdittiva antimafia in modo da salvaguardare la��esistenza e la��operativitA� dei soggetti aggregatori, quali i Consorzi Stabili ed i Consorziati, qualora non direttamente coinvolti.

 

  • Per la Qualificazione degli Operatori economici: favorire gli strumenti aggregatori, quali i Consorzi Stabili, al fine di costituire strumenti affidabili e competitivi, sia per il mercato interno che per la��estero.

 

  • Per la��Avvalimento: eliminare gli abusi, disciplinare e responsabilizzare compiutamente il ruolo della��ausiliaria.

 

  • Per il Subappalto: recepire compiutamente la normativa europea ed agevolare la libertA� e la��operativitA� delle Imprese.

Dati al 31 marzo 2017, rilevati dal Casellario delle Imprese del sito ANAC, s.e. & o.
Coordinatore: Mario Caputo, componente del Consiglio Direttivo della��U.C.S.I.
Elaborazione della Direzione Generale del Consorzio Stabile OSCAR s.c.a r.l.
Produzione reports e grafici a cura di Vincenzo Caputo ed Antonio Narducci.

Sintesi – UCSI – INDAGINE CONSORZI STABILI- al 31-03-17

 

Nota introduttiva alle attività della Commissione “Aggiornamenti Normativi” dell’UCSI, in merito alle Linee guida dell’ANAC.

Il nuovo Codice appalti, all’art. 213 comma 2, demanda all’ANAC l’autonoma adozione di ulteriori atti a carattere generale finalizzati ad offrire indicazioni interpretative e operative agli operatori del settore (stazioni appaltanti, imprese esecutrici, organismi di attestazione) nell’ottica di perseguire gli obiettivi di:

  • semplificazione
  • standardizzazione delle procedure
  • trasparenza ed efficienza dell’azione amministrativa
  • apertura della concorrenza
  • garanzia dell’affidabilità degli esecutori
  • riduzione del contenzioso

L’art. 213 ha previsto l’emanazione di una notevole quantità di Decreti ministeriali e di Linee guida a carico dell’ANAC, stabilendo anche una specifica tempistica.

L’ANAC pubblica, preventivamente, specifici documenti di consultazione, fissando il tempo utile per gli stakeholders per formulare eventuali osservazioni e/o contributi, utili alla definizione finale ed all’emanazione delle Linee guida stesse.

Nelle more dell’emanazione dei vari Decreti, restano comunque in vigore tutta una serie di disposizioni previste dall’ultima versione del Regolamento appalti.

L’UCSI ha esaminato tutta la documentazione pubblicata dall’ANAC, propedeutica alle Linee guida, intervenendo di volta in volta con osservazioni e proposte mirate prevalentemente a tutelare gli interessi dei Consorzi Stabili; tale attività, a cura della Commissione “Aggiornamenti Normativi”, è tuttora in corso, per cui, ai documenti prodotti ed in appresso presentati, ne seguiranno altri della stessa tipologia e con le medesime finalità.

Ad oggi, 8 gennaio 2018, hanno dato la loro disponibilità a lavorare alla Commissione in oggetto:

  • Angelo Contessa, del Consorzio Alveare, Coordinatore delle Commissioni;
  • Giuseppe Luciani, del Consorzio Pangea, Consigliere dell’UCSI;
  • Raffaele Gargiulo, del Consorzio Eragon;
  • Eleonora Iannace, del Consorzio Ganosis;
  • Giuseppe Apollaro del Consorzio C.S.S.R.
  • Lupo Oddi Baglioni del Consorzio Leonardo

Filter:TutteAperteRisolteChiuseUnanswered
Sorry, but nothing matched your filter

TORNA SU